Cappuccino in the Clouds
editing photography

Teal and Orange: cos’è e perchè mi piace da morire

Capita spesso che mi si venga chiesto che applicazione uso per modificare le fotografie che scatto, come faccio ad ottenere determinati colori o effetti cromatici.
Devi sapere che ognuno ha il proprio modo di vedere il modo, e ognuno porta sempre con se dei colori che sente suoi, tonalità che esprimono meglio la visione del proprio mondo. Tutto ciò può essere ottenuto in diversi modi e con diversi strumenti. Ti ho parlato tempo fa di come VscoCam aiuta a riprodurre sempre le stesse tonalità ad ogni scatto, in modo da dare consistenza al tuo feed. (Se non l’hai letto e ti può interessare cliccami)

L’ Orange and Teal è un effetto che da alcuni anni spopola soprattutto nel settore cinematografico, rendendo predominanti i colori blu e arancione. Anche molti video editor usano tale effetti per i loro video e per le fotografie di viaggio. Parlare di effetto non è appropriato, l’Orange and Teal è più una color correction che viene adoperata sulle fotografie, in quanto è basata semplicemente su una sapiente modifica dei colori già presenti nel vostro scatto. Siete voi a decidere quali devono esplodere in primo piano e quali fare da contorno.

Palette dei colori sfruttati nell’orange and teal

E’ piuttosto semplice da ottenere, basta semplicemente spingere le tonalità sui blu e sull’arancione mediante il pannello Tonalità/Saturazione nel caso usiate Photoshop. In questo modo si crea un contrasto tra colori complementari estremamente di impatto che dà profondità al vostro scatto.

E’ un effetto che apprezzo moltissimo e ormai uso da tempo. Lo trovo perfetto per le mie fotografie, proprio perchè nel 90% dei casi hanno come soggetto principale proprio il mare, e il contrasto tra mare e terra è spesso presente. I due colori complementari blu e arancione sono già presenti, quindi, questa color correction non fa altro che esaltarli. Di seguito tre esempi di fotografie in cui ho tentato di riprodurre questa color correction.

Un post condiviso da Sara Pagano (@cappuccinointheclouds) in data:
Un post condiviso da Sara Pagano (@cappuccinointheclouds) in data:
Un post condiviso da Sara Pagano (@cappuccinointheclouds) in data:

E’ un effetto che lavora altrettanto bene in presenza di figure umane nella scena. Esaltando gli arancioni fa spiccare il protagonista nella scena tramite il contrasto cromatico, separandolo dallo sfondo senza necessariamente usare l’apertura di diaframma.

Sempre parlando di contrasto, si usa proprio il blu e l’arancione perchè sono i due colori che hanno il più alto contrasto possibile rispetto a qualsiasi altra coppia nella ruota dei colori complementari. (Infografica che dovreste avere sempre con voi quando scattate o post-producete. Imparate a sfruttare i colori complementari per rendere i vostri scatti unici, profondi, vi lascio una comoda infografica per scegliere i colori da abbinare).

Ruota colori complementari


C’è un orario infine, in cui io preferisco sempre scattare, è quello che viene chiamato “l’ora d’oro“, ovvero quel momento della giornata in cui il sole non è ancora tramontato, ma tinge ogni cosa di colori caldi. In un certo senso questa color correction sembra replicare proprio questo momento della giornata, esaltando i colori caldi, e dando loro ancora più enfasi accostandoli a colori cosi freddi come i blu.

Se qualcuno infine, vuole cimentarsi nel replicare questa tecnica, lascio questo tutorial in formato video adatto per Photoshop, che penso sia il programma sfruttato dalla maggioranza della popolazione. Per chi non ha voglia di perdere tutto questo tempo con Photoshop, si può sempre affidare al caro e buon vecchio VscoCam, in particolare al filtro c1 che si presta abbastanza bene con le dovute modifiche. Tenete sempre la palette a portata d’occhio 😉 Buona visione!

You Might Also Like...

1 Comment

Leave a Reply

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: