Cappuccino in the Clouds
editing post-produzione

Before and After of the Week: part 5

Ho deciso di creare questo nuovo appuntamento settimanale, qui sul blog, in cui mostro tutti gli scatti pubblicati nella settimana appena trascorsa su Instagram, con accanto gli scatti originali. Storti, bui, con prospettive anche alterate dagli obiettivi, insomma lo scatto nudo e crudo. Esattamente come si presenta una volta premuto il pulsante di scatto. Benvenuto al quinto appuntamento, sono molto felice che anche questa settimana tu sia qui. Questa settimana ci sono stati un bel po’ di cambiamenti cromatici, ci siamo buttati a capofitto nei verdi più impossibili e improbabili. Pronto?

 Giorno 1: sto tentando di mantenere una certa dignità scolastica nell’ambito universitario. Sto uscendo molto poco e solo per brevi passeggiate. Per fortuna ho trovato una validissima compagnia con cui andare nel primo pomeriggio a zonzo e a fare fotografie. Senza questa persona questi scatti non avrebbero mai visto la luce. Non c’è assolutamente nulla di particolare in questo scatto, se non la scelta di esaltare i verdi e cercare di mantenere una prospettiva quanto più dritta possibile. Ovviamente il formato 4:5 non aiuta.

 

 Giorno 2: sto cercando di ampliare quanto più è possibile i miei orizzonti fotografici, e di non restare chiusa sempre e solo nella mia zona di comfort, ovvero i paesaggi, ma tentare un po’ di tutto. Nella fattispecie, ho tentato uno scatto naturalistico, anche se in realtà ero in pieno centro. La verità è che volevo assolutamente provare il bokeh del 35mm, ecco l’ho detto. 
Giorno 3. Possiamo quasi dire che questo scatto è diventato di rito. Quest’anno però l’ho tentato alla luce del tramonto, con l’albero di natale cittadino già acceso. Devo dire che il realtà per ottenere un riflesso così vivido ho giocato sulla doppia post produzione. Lo scatto è unico, però una volta ho post-prodotto la statua, le luci e l’ambiente, per ottenere il risultato che volevo, e poi ho ripreso lo scatto originale e l’ho postprodotto nuovamente per esaltare solo il riflesso. Una volta fatto ciò, li ho fusi con le maschere di livello in Photoshop. La vera difficoltà che ho incontrato è stata l’inquadratura. L’anno scorso realizzai lo scatto con il 18-55 , che per quanto possa essere un obiettivo buio mi diede comunque una bella veduta ampia, questo scatto invece è stato realizzato con il 35 mm.   Questa è quella dell’anno scorso:

 

 

 Giorno 4. Ancora uno scatto naturalistico, in cui confesso che ho esaltato il bokeh con una maschera apposita. Purtroppo non avevo luci da giocarmi. Per il resto si è trattato semplicemente di regolare il verde nella tonalità.

 Giorno 5. La vera difficoltà ogni volta che passo sotto questo porticato, sta nel non fermarmi a fare una foto. Ho ritagliato la foto per dare maggiore rilievo alle sedie. 

 

 Giorno 6. Anche qui ho dovuto lievemente rimarcare il bokeh con Photoshop. 

 

 Giorno 7. Siamo già alla fine della settimana, confesso di aver sviluppato foto molto semplici in questo post, tranne questa che è stata un cruccio sin dal momento in cui l’ho scattata. E’ un punto di vista molto suggestivo: raccoglie il colonnato di santa Chiara e anche questa bella fontana. Non ci si può avvicinare più di così, quindi ho ritagliato la foto per ottenere un focus maggiore sul soggetto. Il grande cruccio è sempre stato per i colori. Ho immaginato questo giardino coi colori rossi dell’autunno, il giallo dell’alba e il verde della primavera inoltrata. Alla fine ha vinto quest’ultima. 
Bene! Anche per questa settimana abbiamo concluso! Se hai qualsiasi dubbio, curiosità, o vuoi semplicemente che io approfondisca qualche argomento, sono sempre a tua completa disposizione. In fondo al post troverai un box per lasciarmi un messaggio, e correrò a leggerlo! Un bacione

 

You Might Also Like...

No Comments

    Leave a Reply

    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: